Usiamo i cookie per comprendere come il nostro sito viene utilizzato e per poter così intervenire miglioradolo e migliorando i nostri prodotti, servizi e attività di marketing.

Continuando la navigazione senza apportare modifiche alle vostre impostazioni, confermate di voler accettare tutti i cookie impiegati dal nostro sito. Tuttavia, potrete modificare in qualsiasi momento le vostre impostazioni. Per ulteriori informazioni relative ai cookie del nostro sito e al loro utilizzo vi invitiamo a leggere "la sezione dedicata alla gestione dei cookie".

 

Gamma YZ 4 tempi 2014

Condividi

Yamaha festeggia il 40° anniversario dal primo Mondiale cross.

Pensare avanti. Guidare avanti.
Yamaha presenta la nuova gamma YZ 4 tempi per il 2014.
C'è una valanga di aggettivi che potrebbero essere spesi per descrivere la gamma YZ-F  2014, ma la verità è che YZ250F e YZ450F parlano da sole.
Il percorso di Yamaha verso l'eccellenza nell'off-road prosegue a grandi passi, e con questi modelli riesce a raggiungere territori ancora inesplorati.
Basta guardarle per capire. Pensare avanti, guidare avanti...

2014 YZ450F-YZ250F

Verso la fine del secondo millennio Yamaha stupì il panorama dell'off-road presentando le rivoluzionarie YZ400 a 4 tempi. La combinazione perfetta tra la potenza costante a tutti i regimi e l'agilità felina costruirono le basi per una serie di successi immediati nelle gare internazionali, e per una prima stagione di studio nelle classi MX1 e MX2 del Mondiale Motocross FIM. Il Mondiale 1999 nella classe 500 incoronò per la prima volta le YZ-F delle nuova era come regine delle 4 tempi. Un titolo che fu seguito da 8 vittorie in MX1 e 2 in MX2, il tutto nell'arco di 13 anni. Intorno al 2005 fu la volta di 3 Campionati AMA Supercross e nel 2007 il riconoscimento venne dall'AMA Motocross. Da una classe all'altra, negli ultimi quindici anni Yamaha ha conquistato diciassette titoli prestigiosi, grazie a piloti come Bartolini, Everts, Cairoli, Philippaerts, Reed, Demaria, Campano e Fontanesi. Yamaha ha continuato a perfezionare le prestazioni delle YZ-F, che erano già un punto di riferimento, e nel 2009 il rivoluzionario motore rovesciato di YZ450F tracciò un nuovo limite... fino a quest'anno.
La nuova generazione di YZ-F vede un avvicinamento delle due cilindrate, come mai prima d'ora. YZF250 e YZF450 condividono la stessa piattaforma e la medesima dotazione tecnologica. Entrambi i modelli spingono all'estremo il concetto di prestazioni: i vantaggi del rivoluzionario motore rovesciato, e il nuovo scarico che disegna una serpentina a partire dalla testa del cilindro sono destinati ad aumentare il gap con il resto del gruppo. Il pionieristico design di YZ450F è stato davanti a tutti per quattro anni, diventando un punto di riferimento in termini di prestazioni, feedback e controllo.
Un potenziale che, nella stagione 2014, sarà esplorato anche da chi guiderà YZ250F.

2014 YZ450F

Potenza, carattere e comportamento da vincente
Il cuore delle YZF del 2014 è lo stesso. Il biglietto da visita dei nuovi modelli parla di un'erogazione di potenza costante a tutti i regimi e di una gestibilità assoluta. Caratteristiche già vincenti, che oggi sono condivise.
Entrambi i motori hanno l'iniezione elettronica, per elevare il livello delle prestazioni fino all'attuale limite tecnologico. In pratica, si parla di eccellenti caratteristiche d'erogazione, di riposta immediata, di grinta spalmata tra bassi, medi e alti regimi.
YZ250F versione 2014 dimostra che tempo, impegno e passione sono determinanti nell'ottenere un missile da competizione agile, reattivo e velocissimo. È vero che il motore è molto simile a quello della "sorella maggiore", ma il nuovo assetto prevede anche componenti speciali ed esclusivi: la nuova testa del cilindro, il pistone, i condotti di aspirazione e scarico più generosi, la distribuzione, la fasatura, il basamento del motore più leggero. E sono solo alcune delle novità che riducono il peso della moto.
La quarto di litro è una classe in cui Yamaha ha deciso di investire per il futuro, nelle competizioni off-road e nella produzione, ma anche YZ250F non ha subito un semplice lifting. La sua essenza è rappresentata da un protagonista assoluto, il monocilindrico da 450cc a iniezione elettronica, 4 tempi, 4 valvole, DOHC, raffreddato a liquido e, naturalmente, "rovesciato". La novità 2014 è il carattere più gestibile dell'erogazione.
Le dimensioni generose delle valvole giocano un ruolo importante nella ridefinizione delle prestazioni, la nuova centralina e i nuovi rapporti regalano una coppia tutta da sfruttare nelle marce basse, con una spinta eccezionale dalla terza in su.

2014 YZ450F

I condotti di aspirazione e scarico rivisti, il profilo delle camme e i rapporti del cambio rendono YZ450F decisamente più trattabile, mantenendo il carattere esuberante. In sintesi, l'esperienza più esaltante mai offerta dalla moto da quando è sul mercato. 
Su entrambe le moto, con l'accessorio "MX Power Tuner" si può impostare rapidamente la mappatura della centralina più adatta ai diversi terreni o allo stile di guida del pilota. La gamma 2014 offre non solo le motocross più performanti che Yamaha abbia mai prodotto, ma anche le più vicine alle esigenze del pilota.

2014 YZ450F

Controllo assoluto in curva
Il sensazionale propulsore è alloggiato in un telaio con dimensioni da 250 cc che riesce a creare un mix unico tra rigidità, equilibrio e capacità ammortizzante, per creare una moto resistente e praticamente perfetta in curva, anche grazie alla centralizzazione delle masse.
Il telaio a doppio trave idroformato contribuisce alla precisione della guida, ed è realizzato con dieci diverse tipologie di componenti forgiati, stampati ed estrusi in alluminio.
Se il motore è l'incredibile cuore delle nuove YZ, allora il telaio può essere paragonato ai muscoli, che spingono la moto-atleta verso il traguardo e la tengono saldamente in traiettoria.
Il nuovo radiatore, più compatto, il telaietto più corto e il peso contenuto di diversi altri componenti contribuiscono a rendere la moto più leggera e guidabile. La sensazione di leggerezza è stata ottenuta riducendo le dimensioni del carter motore, semplificando l'impianto di lubrificazione a carter umido e adottando una pompa carburante compatta.

2014 YZ250F

Per quanto riguarda le sospensioni, la collaudata forcella a steli rovesciati con
camere separate per olio e aria monta nuove molle ed è più efficace grazie al mozzo della ruota anteriore maggiorato a 22 mm. La piastra superiore di sterzo, più rigida, aumenta l'agilità e la tenuta in fuoristrada di YZ250F e YZ450F, mentre la nuova molla dell'ammortizzatore posteriore ha un effetto di assorbimento progressivo.
Nel corso degli anni YZ250F è diventata famosa per la rapidità nei cambi di direzione: il nuovo modello proietta il pilota verso l'uscita di curva prima che se ne renda conto. YZ250F ispira un'idea di competizione estrema, la stessa suggerita da YZ450F. 
La cosa affascinante è che il ringhioso motore dalla cubatura più alta si affida a un telaio e a una ciclistica identici a quelli della "sorella minore".

2014 YZ450F

Il massimo del feedback, il massimo dell'adrenalina
Più "in basso", più "vicino", più "centrale". Tre espressioni che sintetizzano lo sfida affrontata dal team di sviluppo di Iwata negli ultimi dieci anni: distribuire le masse di una moto off-road per aumentare grip, sensibilità e maneggevolezza. Con le YZ "gemelle" del 2014 l'obiettivo di creare moto non solo adrenaliniche, ma anche rassicurante e gestibile, è stato ampiamente raggiunto.
Tra gli interventi per centralizzare le masse di YZ250F e YZ450F, il percorso tortuoso dello scarico, la posizione ribassata del serbatoio (che ha aumentato la capacità di più di un litro), la collocazione centrale dei componenti dell'iniezione elettronica come la nuova centralina e l'impianto elettrico. Il particolare disegno dello scarico, introdotto per la prima volta sulle moto ufficiali del Monster Energy Yamaha Team nel Mondiale, ne aumenta la lunghezza e incrementa la potenza, oltre ad avere un sound "pulsante".
Effetti ottenuti grazie alla variazione del diametro del tubo stesso, a partire dalla testa del cilindro per arrivare al silenziatore.
La forma a spirale dello scarico ha reso possibile "accorciare" la marmitta, per spostarla verso il centro della moto. Un'altra soluzione a vantaggio della centralizzazione di masse, e quindi della stabilità e della confidenza nella guida.

2014 YZ250F

YZ250 adotta un nuovo cambio, più robusto, che lavora in perfetta armonia con la frizione, più morbida. Insieme con le altre caratteristiche del motore 2014, queste innovazioni aumentano la fluidità del cambio e rendono più brillanti le prestazioni. Un aspetto cruciale del progetto 2014 è la riduzione delle perdite di potenza, che ottiene l'effetto di una guida esplosiva ma sempre sotto controllo. E sono proprio le caratteristiche dell'erogazione, versatile e gestibile che faranno ancora una volta di YZ450F l'avversario da battere, sia sulla sabbia profonda sia tra i solchi e i dossi di una gara di motocross. La frizione adotta molle di compressione diverse e dischi ottimizzati. Cambiano anche le specifiche tecniche dell'albero di trasmissione,
dell'albero primario, degli ingranaggi e del pignone. Tutti interventi che rendono innesti e scalate più fluidi e precisi, anche grazie al feeling migliore della frizione. Grazie alla modifica dei rapporti la moto "picchia duro" in prima e in seconda, per decollare dalla terza in poi.
Una rapida occhiata alle nuova YZ si trasforma facilmente in un lungo sguardo d'ammirazione. Sembra che tutte le novità si riflettano in linee che colpiscono l'immaginazione. Il profilo compatto e grintoso sembra dica "Fammi correre!". Le plastiche e le modifiche a motore e ciclistica disegnano l'immagine dei nuovi modelli. Quello che si nota immediatamente è la "scomparsa" del serbatoio da 7,5 litri, letteralmente ingoiato dal telaio ma ancora facilmente accessibile, così come il filtro dell'aria, per semplificare la manutenzione. La sella e il parafango posteriore sono stati rivisti, e la presa d'aria è un segno distintivo del look slanciato e aggressivo del 2014.
Novità anche nelle grafiche, realizzate in fase di stampaggio. Un metodo utilizzato da Yamaha che prevede l'inserimento della pellicola all'interno dello stampo stesso, prima del processo di stampaggio. In questo modo le decorazioni si amalgamano alla plastica, con un effetto finale semitrasparente e una superficie più resistente ai graffi e all'usura. Le grafiche guidano l'occhio di chi guarda verso il centro della moto, dove pulsano il cuore e l'anima di questa motocross di ultima generazione, e dove di nasconde il segreto delle sue straordinarie prestazioni.

2014 YZ450F-YZ250F

Accessori
Per i piloti che guidano YZ-F, in gara o per piacere personale, c'è una ricca gamma di accessori e componenti opzionali che possono ridurre ulteriormente il peso, personalizzare l'estetica o aumentare le performance.
Il già citato MX Power Tuner è l'accessorio ideale per la mappatura della centralina e la messa a punto dell'iniezione elettronica, per entrambi i modelli, ma le migliorie al motore non finiscono qui. I componenti della frizione possono essere sostituiti , per ridurre il peso o migliorare il raffreddamento e la lubrificazione.
La testa cilindro modificata esalta la coppia e la potenza, ed è fornita già assemblata per facilitare il montaggio. Anche il coperchio accensione in lega consente di "limare" il peso, come lo scarico Akrapovic e i collettori in titanio. Sono soli alcuni esempi di una gamma davvero completa, distribuita dai Concessionari Ufficiali Yamaha.
Per la stagione 2014 YZF250F e YZ450F si sono unite per fare un altro passo avanti. Due "belve" diverse, ma con la stesso approccio estremo alle prestazioni e al divertimento.
Siete pronti a pensare avanti?

Colori
Racing Blue

DATI TECNICI 2014 - YZ450F 2014 - YZ250F
MOTORE    
Tipo  4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido, DOHC 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido, DOHC
  monocilindrico monocilindrico
Cilindrata 449,7 cc 250 cc
Alesaggio x corsa 97,0 X 60,8mm 77,0 X 53,6mm
Rapporto di compressione 12,5 : 1 13,5 : 1
Potenza massima N/A N/A
Coppia massima N/A N/A
Avviamento  a pedale a pedale
Frizione Dischi multipli in bagno d'olio Dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione  5 marce in presa costante 5 marce in presa costante
Trasmissione finale Catena Catena
CICLISTICA    
Telaio Semi doppia culla Semi doppia culla
Sospensione anteriore Forcella telescopica Forcella telescopica
Escursione anteriore 310 mm 310 mm
Sospensione posteriore Swingarm (Link Suspension) Swingarm (Link Suspension)
Escursione posteriore 315 mm 315 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 27º 26º
Avancorsa 122 mm 118 mm
Freno anteriore Disco idraulico, Ø 250 mm Disco idraulico, Ø 250 mm
Freno posteriore Disco idraulico, Ø 245 mm Disco idraulico, Ø 224 mm
Pneumatico anteriore 80/100-21 51M (Tube type) 80/100-21 51M (Tube type)
Pneumatico posteriore 110/90-19 62M (Tube type) 100/90-19 57M (Tube type)
DIMENSIONI    
Lunghezza  2.180mm 2.170mm
Larghezza 825mm 825mm
Altezza 1.280mm 1.280mm
Altezza sella 965mm 965mm
Interasse 1.480mm 1.475mm
Altezza minima da terra 335mm 330mm
Peso in ordine di marcia (compresi serbatoi olio e carburante) 111kg 105kg
Capacità serbatoio carburante 7,5 lt 7,5 lt
Quantità olio motore 0,9 lt 0,9 lt