Supersportive

R-series DNA

R-series DNA

An introduction about the R-series design DNA by our current Japanese designers. Learn about the evolution of the R-series design since the launch of the first R1 in 1998!

Continua

R1 2015: dentro la tecnologia da MotoGP.

R1 2015: dentro la tecnologia da MotoGP.

I nostri ingegneri hanno apportato un cambiamento radicale: invece di partire dalla precedente R1, hanno preso come modello di riferimento la YFZ-M1 MotoGP. Il risultato è una nuova R1 simile all’80% al bolide da MotoGP, equipaggiata con un motore crossplane, un telaio ultra robusto e sistemi di supporto elettronico estensivi. La differenza consiste nei componenti pensati per essere omologati su strada, più durevoli o convenienti.

La storia della R6: Tutti i modelli, tutte le colorazioni 1999-2014

YZF-R1: controllo della trazione nato in gara

YZF-R1: controllo della trazione nato in gara

"Il controllo della trazione sta dando ottimi risultati in gara, quindi a un certo punto abbiamo iniziato a svilupparlo per le moto stradali", afferma il Product Planning Manager Oliver Grill. "E aiuta davvero a essere più veloci. Anche se non si è piloti professionisti, non doversi concentrare troppo sulle condizioni di aderenza permette di concentrarsi di più sulla velocità".

La storia della R1: Tutti i modelli, tutte le colorazioni

La storia della R1: Tutti i modelli, tutte le colorazioni

R1. 12 anni di storia. Tutti i modelli, tutte le grafiche.

R1 2009. Motore a scoppi irregolari.

R1 2009. Motore a scoppi irregolari.

Lo sviluppo della YZF-R1 del 2009 aveva come obiettivo principale una percorrenza in curva impeccabile. Per raggiungerlo, i tecnici Yamaha hanno lavorato senza compromessi, sviluppando addirittura un rivoluzionario motore con albero a croce e scoppi irregolari. Questo articolo svela i retroscena tecnici della progettazione.

YZF-R6: Lo sviluppo infinito (2008)

YZF-R6: Lo sviluppo infinito (2008)

“Dopo il lancio della quarta generazione di YZF-R6, spesso la gente mi chiedeva se fosse davvero possibile un ulteriore passo in avanti”. Takeshi Higuchi, a capo del Product Planning in Europa, sorride e continua:”Questa moto può essere messa in pista per gareggiare senza problemi. La maggior parte delle soluzioni tecniche infatti proviene direttamente dalle nostro moto ufficiali”.

YZF-R125: Supersportiva vera (2008)

YZF-R125: Supersportiva vera (2008)

“Dite che la nuova YZF-R125 sembra una R6? Ė vero, e la somiglianza con la “sorella maggiore” è voluta“ spiega Hiroshi Komatsubara, Presidente del Centro Ricerca e Sviluppo Yamaha di Gerno di Lesmo, vicino a Milano. “Non ci sono molte vere supersportive nel segmento delle 125 cc. E la nostra sensazione è che i giovani piloti si avvicinino al mondo delle due ruote nè più nè meno come i loro padri. Vogliono moto vere, con prestazioni entusiasmanti, e molti sognano una R6.”

YZF-R1: Tecnologia racing di riferimento (2007)

YZF-R1: Tecnologia racing di riferimento (2007)

Dieci anni fa, YZF-R1 stabilì nuovi standard nel mondo delle supersportive. Da allora è diventata una vera e propria icona, e ha in sé tutto il DNA “racing” Yamaha, dove ogni componente è nato per la competizione. Negli ultimi dieci anni, R1 è stata vistosamente modificata per 4 volte: nel 2000, 2002, 2004 e infine nel 2007. Naturalmente sono state introdotte numerose altre innovazioni, praticamente ogni anno della sua straordinaria carriera.

R1, quinta generazione. Progettare la perfezione. (2007)

R1, quinta generazione. Progettare la perfezione. (2007)

“R1 è per piloti esperti” sostiene Takeshi Higuchi, responsabile Product Planning. “Gente che guida in pista e che è molto esigente nei confronti del comportamento dinamico della moto”.

R6: Nasce una nuova generazione (2006)

R6: Nasce una nuova generazione (2006)

"Tutti i componenti della moto adesso sono più racing" commenta il Project Leader dell’engineering Makato Shimamoto. "Abbiamo progettato un propulsore nuovissimo per livelli di prestazioni inediti, e intorno al motore è stato sviluppato tutto il resto".

R6: Nuova razza racing (2005)

R6: Nuova razza racing (2005)

“Le innovazioni della nuova R6 sono pensate per le gare in pista”, sostiene il nostro test rider europeo, che è egli stesso un ex pilota da competizione. “In gara c’è davvero bisogno di freni di maggiore diametro e per lungo tempo abbiamo corso con pneumatici da 70 (altezza) perché le migliori gomme da gara erano disponibili solo con quella misura. In passato, abbiamo dovuto addirittura modificare personalmente la carenatura per poter montare le gomme giuste”.

YZF-R1 Terza generazione: Qualcosa di unico (2004)

YZF-R1 Terza generazione: Qualcosa di unico (2004)

Nessuna moto uscita dalle linee di produzione Yamaha è mai stata influenzata dal MotoGP e dal Mondiale Superbike più della YZF-R1 di terza generazione.

R6 2003: Il punto di riferimento per le 600 supersportive

R6 2003: Il punto di riferimento per le 600 supersportive

"Credo che la nuova R6 rappresenti la punta tecnologica più avanzata nelle 600cc supersportive" sostiene Tsuyoshi Shibata, e la sua espressione è convincente. Nel suo ruolo di product planner al quartier generale Yamaha Europe vicino ad Amsterdam, ha sempre spinto per l'impiego della tecnologia di ultima generazione. "Questa moto è completamente nuova. Per la prima volta abbiamo usato uno speciale processo di fusione, (denominato "CF casting") per il forcellone ed alcune parti del telaio. Questo ci ha permesso di diminuire drasticamente lo spessore delle pareti. Il telaio è del tutto nuovo, ma anche il motore è molto cambiato".

R6 Approfondimenti: La voce degli ingegneri del team di sviluppo (2003)

R1: Approfondimento dei dettagli ingegneristici (2002)

R1: Approfondimento dei dettagli ingegneristici (2002)

Le priorità di sviluppo relative alla nuova R1 sono guidabilità e controllabilità. Quali sono gli ingredienti tecnici che rendono la moto più veloce in curva e allo stesso tempo anche più facile da guidare?

THE ONE - Il mondo della R1 è curvo: affrontare le curve, questo è il motociclis...

THE ONE - Il mondo della R1 è curvo: affrontare le curve, questo è il motociclis...

Con il soprannome di THE ONE, la R1 della seconda generazione mette in evidenza le emozioni che si provano alla guida di una moto supersportiva: affrontare una curva, percorrere una strada tortuosa e correre in pista.

R1 Indagine di mercato: Sorprendenti le differenze tra i vari paesi

R1 Indagine di mercato: Sorprendenti le differenze tra i vari paesi

L'indagine di mercato 2001 sulla R1, presente sul nostro sito alcuni mesi fa, ha dimostrato una cosa: per i motociclisti le due ruote sono, più che un hobby, una vera passione. Ma la ricerca ha riservato anche numerose sorprese. L'interesse per il questionario è stato superiore alle aspettative: abbiamo ricevuto oltre 12.000 risposte da ogni angolo del mondo.

L'R1 e l' R6 della Yamaha sono le moto supersportive top-class (1999-2000)

L'R1 e l' R6 della Yamaha sono le moto supersportive top-class (1999-2000)

L'R1 e l' R6 della Yamaha sono le moto supersportive top-class. Si potrebbe pensare che la 600cc sia solo una versione più piccola della 1000cc. Sbagliato! Le due moto sono totalmente diverse.

R1: Tutto è iniziato con un foglio bianco (1998)

R1: Tutto è iniziato con un foglio bianco (1998)

Tutto è iniziato con un foglio bianco, durante una riunione informale negli edifici all'interno dei paddock del circuito di Killarney, nei pressi di Città del Capo, in Sudafrica. I migliori giornalisti specializzati del settore, provenienti da tutto il mondo, stavano provando la YZF1000R Thunderace, al suo esordio. Mentre tutta l'attenzione dei mezzi di comunicazione era concentrata sulla nuova sportiva Yamaha, nel caldissimo e soleggiato Sudafrica un gruppo di importanti progettisti della Yamaha Motor Giappone colse l'occasione per discutere di nuove idee con i responsabili di prodotto europei, in un'atmosfera di totale relax.

Sondaggio:

La tua moto

La tua moto

La tua moto o il tuo scooter: raccontaci quali sono i suoi punti di forza, quali quelli deboli e quanto ne sei soddisfatto.

Motociclista dagli anni '70?

Motociclista dagli anni '70?

Condividi il tuo sapere