Stai per uscire dal sito Web. Sei sicuro?

Accetto, portami lì

CHALLENGE YAMAHA YZ125 MX JUNIOR 2018 - FINALE AD EICMA 2018

EICMA più bLU cRU del solito

Lo spettacolare scenario del MotoLive 2018 è stato il teatro ideale per disputare le finali dei Challenge YZ Yamaha Motocross 2018 delle classi 125 e Prestige. Dopo una lunga stagione di gare combattute, i piloti delle due categorie hanno chiuso in bellezza davanti al grande pubblico di Eicma, dividendosi il generoso montepremi messo in palio da Yamaha che ha regalato una straordinaria opportunità di crescita ai giovani riders della 125, dando ai più esperti piloti della prestige la possibilità di correre su piste di grande prestigio durante tutto l’anno.

Nella combattutissima classe 125 lo spettacolo è stato di altissimo livello ed in testa alle due manche disputate si sono alternati i migliori riders della categoria. Al via di gara uno è Michele Pablo D’Aniello ad avere la meglio, la tabella rossa, leader della classifica generale, incappa però in una scivolata e riparte dalle
retrovie, dando vita ad una spettacolare rimonta che lo porterà a riprendere la
testa della gara dopo undici giri tiratissimi. Alle sue spalle Davide Contastini e Marco Caccagni approfittano degli errori di Daniel Gimm che butta alle ortiche una possibile vittoria, dopo essere transitato in testa al primo passaggio e  successivamente al nono ed al decimo. In gara due D’Aniello parte nuovamente in testa ma questa volta fa tutto per bene e va in fuga sin dalle prime battute, rendendosi imprendibile agli avversari in bagarre tra loro per le due restanti posizioni sul podio. Davide Costantini e Marco Caccagni danno nuovamente vita ad un duello emozionante per il pubblico di Motolive, transitando al traguardo rispettivamente in seconda e terza posizione, mentre Daniel Gimm non riesce a concretizzare le belle cose fatte vedere nei primi giri, chiudendo quinto a causa di un errore. Podio di giornata che vede quindi D’Aniello salire sul gradino più alto del podio, davanti a Contastini e Caccagni. In classifica generale D’Aniello si aggiudica il trofeo 125 dopo una stagione letteralmente dominata, chiudendo a quota 2700 punti, davanti a Giulio Guarini 2060 e Davide Costantini 2020.

 

Nella categoria Prestige, che vede i piloti di MX2 ed MX1 categoria Fast, sfidarsi per la vittoria finale è Manuel Ulivi a far segnare il miglior tempo delle prove cronometrate, conquistando la pole position davanti a Stefano Dami e Andrea Vendruscolo. In gara uno è Stefano Dami a dettare il ritmo, l’esperto pilota piemontese ospite di questa ultima prova conduce dal primo all’ultimo giro la manche, seguito da Nicholas Gipponi, secondo per tutti e 14 i giri, mentre Manuel Ulivi chiude terzo con una grande rimonta, dopo una partenza difficile. In gara due è Stefano Dami a siglare l’hole-shot ma Niccolò Folli approfitta di un varco lasciato aperto e si prende la prima posizione provvisoria, ceduta dopo un giro a Dami che si invola verso una strepitosa doppietta. Secondo alle spalle del pilota di Torino chiude Nicholas Gipponi che partito terzo approfitta di un errore di Folli per chiudere davanti a Ulivi, nuovamente protagonista di  una grande rimonta dopo essere partito nelle retrovie. Dami sale quindi sul primo gradino del podio davanti a Gipponi ed Ulivi, con quest’ultimo che conquista la
vittoria del trofeo Prestige esattamente un anno dopo essersi aggiudicato il trofeo 125 sempre sulla pista di Motolive. Manuel con 332 punti precede nella classifica generale Andrea Vendruscolo a quota 302 e Nicolò Folli con 274 punti.