Stai per uscire dal sito Web. Sei sicuro?

Accetto, portami lì

Yamaha NIKEN si tinge di Rosa

Yamaha NIKEN si tinge di Rosa

NIKEN accompagnerà gli atleti del Giro d’Italia in percorsi per tutti i generi, da quelli montuosi della Val Camonica a quelli cittadini di Bologna, Cuneo, Como e altri ancora, passando per il lungo mare adriatico e arrivando per la tappa finale nella fantastica città Verona.

Yamaha e il mondo dello sport sono da sempre legati da un importante affinità. Anche quest’anno, dopo la magnifica esperienza del 2018, si rinnova questo splendido rapporto con il mondo del ciclismo. Una disciplina tanto cara agli amanti delle due ruote.


Qui si presenta la svolta rispetto al passato, Yamaha si appresta infatti ad affrontare questa nuova sfida con il suo modello più rivoluzionario, la NIKEN.
La 102ª edizione del Giro d'Italia prenderà il via l'11 maggio e prevede 21 tappe molto impegnative, per terminare il 2 giugno su una distanza complessiva di 3.518 km.


Una folta flotta di NIKEN sé pronta a partecipare alla più importante manifestazione ciclistica della penisola, un’occasione ghiotta per mostrare a tutti gli appassionati e non solo, le caratteristiche innovative che solo la tecnologia LMW (Leaning Multi Wheel) può garantire.Sportività, sicurezza e comfort saranno testati sui percorsi più svariati, nel paese che più di tutti può garantire un enorme eterogeneità di strade, curve e terreni, materie prime per una Sport Touring con straordinaria attitudine all season.


Yamaha NIKEN rompe le convenzioni offrendo un passaggio senza soluzione di continuità a chi proviene da una moto a due ruote, senza cambiarne lo stile di guida e per questo sarà utilizzata dalla direzione di gara, dai commissari e dai team di supporto all'evento ufficiale.

"Questo nuovo, emozionate accordo con gli organizzatori delle tre gare ciclistiche più prestigiose del mondo offre l'opportunità di mostrare tutto il potenziale delle Niken. La nostra gamma Niken esce dal coro per la sua natura eclettica, per la capacità di far sentire a proprio agio piloti con esperienze diverse, e per la possibilità di offrire un comfort e una sicurezza di guida senza paragoni su ogni percorso."

Eric de Seynes
Presidente di Yamaha Motor Europe,
parlando dell’accordo triennale con A.S.O. e RCS Sports