Usiamo i cookie per comprendere come il nostro sito viene utilizzato e per poter così intervenire miglioradolo e migliorando i nostri prodotti, servizi e attività di marketing.

Continuando la navigazione senza apportare modifiche alle vostre impostazioni, confermate di voler accettare tutti i cookie impiegati dal nostro sito. Tuttavia, potrete modificare in qualsiasi momento le vostre impostazioni. Per ulteriori informazioni relative ai cookie del nostro sito e al loro utilizzo vi invitiamo a leggere "la sezione dedicata alla gestione dei cookie".

 

XJR1300 ‘Botafogo-N’ by Numbnut Motorcycles

Condividi

Il 20° anniversario della leggendaria XJR1300 continua a pieno ritmo, con la terza Yard Built prodotta in un anno e basata su un’icona della strada. Seguendo le orme di “Skullmonkee”, Yard Built di Wrenchmonkees e di “Dissident”, opera di itroCkS!bikes, arriva la prima creatura di Numbnut Motorcycles.

Per la crew olandese di bike maker con base ad Amsterdam, Yamaha non è una novità, anche perché la sede è a un tiro di schioppo dal quartier generale di Yamaha Motor Europe. Dopo aver partecipato a diversi eventi e attività motociclistiche nella zona, la partecipazione dei preparatori olandesi al progetto Yard Built era solo una questione di tempo.


Ispirata da un’esemplare unico del 1917, la Fiat “Botafogo Special” da competizione, “Botafogo N-Type Special” entra a pieno titolo nella famiglia Yard Built. La moto è una custom impressionante, costruita senza saldare o tagliare il telalio originale, ma usando un mix di parti realizzate ad hoc e componenti after market.

2015_YAM_YBXJR1300BOTAFOGO_text3

Il capo progetto Roderick Seibert ha lavorato con Gannet Design per assicurare alla moto suggestioni visive che rappresentassero un tributo all’auto da corsa del 1917, come i cerchi a raggi satinati in nero Boranni M-Ray e gli pneumatici Pirelli Phantom Sport, che suggeriscono il mood dell’epoca.

2015_YAM_YBXJR1300BOTAFOGO_text5

L’aspetto da vera racer è esaltato dalla forcella (di Yamaha YZF-R1), dalle pinze radiali, dal parafango, anch’esso preso da R1 modificato e dal doppio ammortizzatore Ohlins. Il look da racer ridotto all’osso è evidenziato anche dai condotti trasparenti Tygon 2375 per il serbatoio dei freni anteriore e posteriore e dai tubi neri Goodrige in treccia. A tenere tutto ben fissato, i bulloni del disco Pro-bolt in titanio.

2015_YAM_YBXJR1300BOTAFOGO_text5

L’aspetto da vera racer è esaltato dalla forcella (di Yamaha YZF-R1), dalle pinze radiali, dal parafango, anch’esso preso da R1 modificato e dal doppio ammortizzatore Ohlins. Il look da racer ridotto all’osso è evidenziato anche dai condotti trasparenti Tygon 2375 per il serbatoio dei freni anteriore e posteriore e dai tubi neri Goodrige in treccia. A tenere tutto ben fissato, i bulloni del disco Pro-bolt in titanio.

2015_YAM_YBXJR1300BOTAFOGO_text6

Il contagiri Stack ST200 tiene il pilota a stretto contatto con il motore, e i comandi Bike Sport Developments in stile MotoGP tengono tutto sotto controllo, accanto alle manopole Biltwell. La potenza è trasmessa alla ruota posteriore da una catena racing RAK 520 che avvolge pignone e corona Chiaravalli. La ruvida e rabbiosa colonna sonora di accompagnamento è l’urlo dello scarico nero opaco 4 in 2 di MVS Race Engineering.

2015_YAM_YBXJR1300BOTAFOGO_text7

Numerosi gli altri dettagli made in Numbut che completano la moto, come le pedane, le leve di freno e frizione, i paragambe, la sella in alcantara di Ellen Meyer, le cover laterali e quella della sella.

2015_YAM_YBXJR1300BOTAFOGO_text8

I possessori di XJR che vogliono personalizzare le loro moto hanno da oggi a disposizione una scelta di componenti creati da Numbnut Motorcycles, che si aggiungono alle opzioni offerte da Wrenchmonkees e itroCkS!bikes.