Usiamo i cookie per comprendere come il nostro sito viene utilizzato e per poter così intervenire miglioradolo e migliorando i nostri prodotti, servizi e attività di marketing.

Continuando la navigazione senza apportare modifiche alle vostre impostazioni, confermate di voler accettare tutti i cookie impiegati dal nostro sito. Tuttavia, potrete modificare in qualsiasi momento le vostre impostazioni. Per ulteriori informazioni relative ai cookie del nostro sito e al loro utilizzo vi invitiamo a leggere "la sezione dedicata alla gestione dei cookie".

 

Yard Built gets a MotoGP Legends build with Krugger Motorcycle

Nel corso degli ultimi tre anni, il progetto Yard Built della Casa di Iwata, basato sulle collaborazioni con le più celebri officine di customizzazione internazionali, ha dato vita a mezzi straordinari che hanno saputo rinnovare lo spirito della gamma Sport Heritage.

2016_YAM_SR400KRUGGER_resized_4

Per l'ultima opera in ordine di tempo, Yamaha ha chiamato nel proprio workshop il famoso preparatore belga Fred "Krugger" Bertrand che, grazie alle sue sapienti mani, ha creato un eccezionale esemplare su base SR400 che celebra la storia tre diapason nella MotoGp.

2016_YAM_SR400KRUGGER_resized_2

Il “Dottore” non è però stato l’unico a decidere di affidarsi a lui. All’interno del curriculum di Bernard risplendono infatti i nomi di leggende Yamaha del passato come Wayne Rainey, Kenny Roberts, Randy Mamola e Norick Abe.

2016_YAM_SR400KRUGGER_resized_3

Durante la fase di progettazione, Fred e Bernard erano concordi sulla scelta di utilizzare l'essenziale ed iconica monocilindrica tre diapason come base. Loro volontà era infatti quella di riportare alla luce lo spirito Racing degli anni 70, come tributo alle Yamaha TZ e alla carriera di Bernard stesso.

2016_YAM_SR400KRUGGER_resized_1

“Questa nuova Yard Built è un’opera d'arte unica” ha commentato Cristian Barelli, Marketing Coordinator di Yamaha Motor Europe. “Penso che sia davvero difficile dar vita ad una special migliore di questa che possa far respirare la storia Racing di Yamaha. È una moto davvero magnifica. Più a lungo e più da vicino la guardi, più ne scopri ed ammiri i dettagli che la caratterizzano. Non si è soliti associare SR400 alle gare della MotoGP, ma questo esemplare è assolutamente genuino ed autentico. Una vera Yard Built.”