Usiamo i cookie per comprendere come il nostro sito viene utilizzato e per poter così intervenire miglioradolo e migliorando i nostri prodotti, servizi e attività di marketing.

Continuando la navigazione senza apportare modifiche alle vostre impostazioni, confermate di voler accettare tutti i cookie impiegati dal nostro sito. Tuttavia, potrete modificare in qualsiasi momento le vostre impostazioni. Per ulteriori informazioni relative ai cookie del nostro sito e al loro utilizzo vi invitiamo a leggere "la sezione dedicata alla gestione dei cookie".

 

Concept bike - Motore 3 cilindri

Condividi
Yamaha è alla continua ricerca di nuove sfide. Ispirata dal carattere lineare e progressivo dell’erogazione dei motori con albero a croce di M1 ed R1, ha sviluppato un nuovo propulsore a 3 cilindri. Il leggero e compatto tricilindrico fronte marcia è studiato per aggiungere una nuova dimensione alla sua categoria, in termini di coppia, sound e rendimento. Combinando con successo le caratteristiche positive dei motori a 2 e a 4 cilindri, il nuovo progetto Yamaha ha il potenziale per trasferire alla strada prestazioni finora viste solo in pista.

Motore 3 cilindri 2013 

Questo eccitante sguardo sul futuro prossimo è la rappresentazione concreta di tre concetti filosofici che per Yamaha sono fondamentali nello sviluppo di modelli per le generazioni di piloti del ventunesimo secolo. Innanzitutto, la moto è molto di più di un mezzo di trasporto, è un mezzo per ottenere un senso di appagamento e pienezza. Yamaha chiama questa filosofia “Jinki Kanno”, un pensiero che ha permesso, negli ultimi cinquant’anni, lo studio e la realizzazione di moto altamente innovative, come XT500 negli anni ’70, FZ750 negli anni ’80, R1 negli anni ’90 e la primadonna della MotoGP, YZR-M1, ai giorni nostri.

Motore 3 cilindri 2013 

Il secondo concetto che ha contribuito a rendere unico ogni modello Yamaha è la filosofia GENESIS, che considera la moto come un organismo vivente, in continua evoluzione. Yamaha considera ogni singolo componente come parte di un tutto, e lo progetta pensandolo in relazione a tutti gli altri elementi, in una relazione di tipo organico. In questo modo Yamaha è riuscire a creare un senso di unione tra il pilota e la sua moto. La filosofia Genesis ha permesso la realizzazione di modelli che parlano direttamente al cuore e alla mente dei piloti.

Motore 3 cilindri 2013 

L’ultimo concetto, dopo Jinki Kanno e Genesis, è l’applicazione delle innovative tecnologie di gestione elettronica, pensate per esaltare l’esperienza di guida sotto tutti i punti di vista. Le tecnologie elettroniche sono state sviluppate pensando alla percezione ed alla sensibilità umane, per accentuare il legame tra pilota e moto, che formano così un copro unico.

Motore 3 cilindri 2013 

Il concept model è un’interpretazione visiva del perfetto connubio tra i tre concetti: Jinki Kanno si vede nell’entusiasmo e nel piacere di guida che il nuovo propulsore a tre cilindri regalerà alle moto del futuro; Genesis è si percepisce nei cavi che connettono i diversi elementi come il sistema nervoso di un organismo vivente, e G.E.N.I.C.H. si manifesta nell’immediata risposta dell’acceleratore, assicurata dal nuovo sistema di gestione elettronica del motore.

Motore 3 cilindri 2013 

Ma non è finita qui....scopri Moto Cage-six e Yard Built Yamaha