Usiamo i cookie per comprendere come il nostro sito viene utilizzato e per poter così intervenire miglioradolo e migliorando i nostri prodotti, servizi e attività di marketing.

Continuando la navigazione senza apportare modifiche alle vostre impostazioni, confermate di voler accettare tutti i cookie impiegati dal nostro sito. Tuttavia, potrete modificare in qualsiasi momento le vostre impostazioni. Per ulteriori informazioni relative ai cookie del nostro sito e al loro utilizzo vi invitiamo a leggere "la sezione dedicata alla gestione dei cookie".

 
Progettazione di un oggetto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica. Forma di un oggetto rispondente a criteri estetici e funzionali.
Questa è la definizione di design.
Non solo estetica dunque, ma praticità nel quotidiano, unita alla bellezza delle linee che ormai ricerchiamo non solo sulle moto ma anche sullo scooter che ogni giorno ci accompagna al lavoro.
È questa la mission di Yamaha al lancio del nuovissimo X-MAX 300, scooter di media categoria con specifiche da grande: si ispira all'iconico TMAX nelle linee e sfoggia una dotazione di tutto rispetto rendendo inscindibili bellezza e funzionalità, creando appunto, il design.

2017-xmax300-form-01

Come? Partendo dai luminosissimi fari a LED azzurrati che gli regalano uno sguardo super aggressivo, perfetti per illuminare le notti urbane e che richiamano il sorriso beffardo dei fari posteriori, anch'essi full LED.
L'abbagliante ammicca dal proiettore centrale. Luminosità, sicurezza, estetica.
Sicurezza anche per quanto riguarda la strumentazione: un piccolo tasto selettore al blocchetto destro scorre sui due lati per mostrare le informazioni del display senza mai dover togliere le mani dal manubrio.
Contagiri e tachimetro sono analogici, di impronta automobilistica, l'LCD al centro non manca di nessuna info necessaria alla guida.

2017-xmax300-form-video

E la chiave? Il blocchetto di avviamento? Sorpassati!
Su X-MAX 300 ci mettiamo in tasca la nostra bella Smart Key e comandiamo tutto quanto dal pratico selettore nel retroscudo: On per l'accensione, Open per l'apertura dei vani, Off per spegnerlo.
Più chiaro di così non si può.
In tema di praticità una nota di merito va alla capacità di carico: profondi e capienti i due vani nel retroscudo, enorme il sottosella - illuminato - dove si accomodano facilmente due caschi integrali e qualche altra cianfrusaglia di quelle che noi scooteristi e motociclisti amiamo portar dietro.

2017-xmax300-form-03

Per trovare il giusto fitting col suo guidatore, il nuovo nato in Yamaha si propone con parabrezza regolabile su due altezze (si può alzare di 5 centimetri) e con manubrio posizionabile più o meno vicino al busto.
Ad ogni altezza, il suo X-MAX. Immancabile, sull'X-MAX 300, è l'inconfondibile linea a boomerang che accompagna le forme di tutti gli scooter della sport family; enfatizzato dalla colorazione satinata percorre tutta la lunghezza del tunnel centrale che sposta verso il basso il baricentro, per una migliore guidabilità.
Questo è X-MAX 300: bellezza e praticità, condite da una minuziosa attenzione ai dettagli, alle impunture, alla personalizzazione e alla sicurezza.

2017-xmax300-form-02